PARIGI 1832

Giovedì 14 luglio 2022 presso l’anfiteatro “Pino Daniele” di Baronissi è andato in scena lo spettacolo “Parigi 1832”, musical liberamente ispirato al romanzo “I miserabili” di Victor Hugo e che ha visto, fra gli interpreti, due membri del Forum. Il musical vede come protagonista Jean Valjean, uomo condannato ingiustamente ai lavori forzati per aver rubato un pezzo di pane per la nipote malata. Al momento di abbandonare il carcere di Toulon, il secondino Javert gli consegna un cartoncino giallo che Jean Valjean è tenuto ad esibire ovunque si rechi e che attesta la sua condizione di ladro. La vita di Jean Valjean assume una piega inaspettata nel momento in cui incontra Bienvenu, vescovo di Digne. L’ecclesiastico accoglie l’ex recluso, gli offre cibo e un letto. Tuttavia, Jean Valjean ruba l’argenteria che il vescovo ha messo a sua disposizione, ma viene sorpreso da due guardie che erano sul punto di riportarlo in prigione ma interviene il vescovo che chiarisce il fatto che non si sia verificato alcun furto dal momento che è stato lui ad offrire l’argenteria in dono a Jean Valjean. Grazie al dono del vescovo, il protagonista può costruirsi una nuova vita, a Montreuil-sur-Mer dove, sotto il falso nome di Madeleine, viene nominato sindaco della città e fonda delle fabbriche. Proprio in una delle fabbriche, lavora Fantine, che viene licenziata in quanto ragazza madre. Alla povera ragazza non resta che la via della prostituzione, dal momento che ogni mese spedisce dei soldi a una coppia di locandieri di Monfermeil a cui aveva affidato la bimba mesi addietro. Tuttavia Fantine si ritrova per strada come mendicante e, una sera, chiedendo invano aiuto ai passanti, si imbatte in Madeleine che le offre aiuto ma la ragazza non accetta e gli racconta la sua storia, facendosi promettere di riavere la figlia e il giuramento di Madeleine di occuparsi della piccola Cosette in caso in cui Fantine non dovesse essere più viva al ritorno dell’uomo. Madeleine scopre le precarie condizioni di Cosette, costretta ai lavori più umili, e caccia un ingente somma di denaro per riportare la piccola a casa ma, al suo ritorno, non gli resta che partecipare ai funerali di Fantine. A questo punto Jean Valjean decide di andare a Parigi con la piccola, dal momento che Javert gli dà la caccia. A fare da sfondo alla vita del protagonista sono le rivolte studentesche contro la monarchia e l’amore che lega Cosette a Marius, di cui è innamorata, ma senza speranza, Eponine, la figlia dei locandieri di Monfermeil che arriverà a farsi sparare pur di proteggere l’uomo che ama. Il musical si conclude con la riunione di Cosette e Marius e la morte di Jean Valjean, sotto lo sguardo di Fantine, contenta di come l’uomo abbia mantenuto fede alla sua promessa fino alla fine.

Condividi l’articolo con chi vuoi:
Immagine predefinita
Roberta Salvati
Articoli: 17

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.