PUTIN È VERAMENTE MALATO?

La malattia del capo del Cremlino è reale o presunta? Cerchiamo di scoprirlo...

Dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina si susseguono numerose voci circa lo stato di salute del leader del Cremlino, Vladimir Putin. C’è chi addirittura sostiene che la cosiddetta “Operazione Speciale” sia l’ultimo atto della parabola politica dell’uomo più potente di Russia. Il suo reale stato di salute, tuttavia, è da molti mesi una vera e propria incognita: molti sono gli indizi a sostegno di una possibile malattia degenerativa o addirittura di un tumore: andiamo a vedere i più eclatanti.

1. L’esagerato distanziamento durante gli incontri con gli altri leader. Ancor prima del 24 febbraio, giorno di inizio dell’offensiva delle forze armate russe in Ucraina, erano stati avanzati alcuni dubbi circa le condizioni psico-fisiche dello “zar”. Di fatti, era parso molto strano ai più che durante gli incontri con gli altri leader (come, ad esempio, Macron) venissero prese delle misure cautelative a dir poco esagerate. Famosissimo è il lunghissimo tavolo ovale (oltre 4 metri) utilizzato durante tali colloqui. Semplice ipocondria dettata dal Covid ancora dilagante oppure qualcos’altro?

2. Il 22 aprile è stato diffuso dal Cremlino un video che riprende l’incontro tra lo stesso Putin ed il suo ministro della Difesa Sergey Shoigu. In molti hanno notato uno strano atteggiamento del presidente: la sua voce sembra meno sicura e ferma del solito, il volto appare abbastanza pallido e, soprattutto, la mano destra rimane aggrappata in modo inconsueto al tavolo, quasi come a voler reprimere un tremore.

3. Il 9 maggio, in occasione della grande Parata Militare per la fine della Seconda Guerra Mondiale, Putin è apparso tutt’altro che in formissima. Coloro i quali si aspettavano una dichiarazione di Guerra totale al mondo occidentale sono rimasti delusi. Ben più scalpore delle parole del leader russo hanno suscitato i suoi strani movimenti e l’aspetto esausto.

4. È di pochissimi giorni fa una notizia secondo cui lo “zar” necessiti di essere sottoposto ad un importante intervento chirurgico. Secondo alcuni lo stesso sarebbe già avvenuto e riguarderebbe un tumore al sangue. Ci sono ancora molti dubbi, tuttavia, circa la veridicità del fatto.

Condividi l’articolo con chi vuoi:
Salvatore Grimaldi
Salvatore Grimaldi
Articoli: 6

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *