UN MONDO DELETERIO

I social network hanno cambiato il modo in cui studiamo, lavoriamo e soprattutto in cui ci relazioniamo agli altri. Passiamo sempre più tempo con il nostro smartphone in mano a scorrere le bacheche di Facebook, Instagram, Twitter e Tik Tok.

Sono molti i vantaggi dei social network come la libera condivisione delle informazioni, la possibilità di trovare qualcuno lontano e poterci parlare in tempo reale, i social sono anche utili sul fronte lavorativo sia per pubblicizzare un’attività, sia per intraprendere una carriera tra le nuove figure professionali del web che sono sempre più richieste.
Ma esistono anche numerosi svantaggi come il rischio di una dipendenza o di cyberbullismo a cui i social network espongono.
Infatti se usati sconsideratamente i social possono diventare alienanti e si può perdere quasi del tutto il contatto con la realtà. Avere tanti amici e contatti sui social non è la stessa cosa di averli nella vita reale.

Ma sui social alcune persone hanno l’abitudine di nascondersi dietro una maschera. Si sentono forti, sanno che in quel modo potranno colpire chi è più debole, chi si lascia condizionare dalle parole altrui. Ciò porta a situazioni molto più gravi, che vanno ad interferire con la vita privata della vittima.

Molte volte sottovalutiamo l’importanza che hanno le nostre parole, quanto una singola frase possa ferire, quanto l’altra persona possa risentirne, ed è proprio a causa di questo che ad oggi le vittime adolescenti di suicidio sono aumentate.
Impariamo a dosare le nostre parole, a rispettare l’altro, ad immedesimarci, a capire perché si sente in quel modo, magari aiutandolo e facendogli capire che non è solo.

Condividi l’articolo con chi vuoi:
Daniela Caputo
Daniela Caputo
Articoli: 11

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.